Immagine di salute

Demografia

I residenti sul territorio dell'ASL di Novara, al 31.12.2020, sono 342.220. Il 44% della popolazione risiede nel Distretto Area Nord che comprende 45 Comuni, mentre nel Distretto Urbano di Novara risiede il 30%; una quota di poco inferiore (26%) risiede nel Distretto Area Sud che comprende 30 Comuni.
Uomini e donne non sono ugualmente distribuiti nelle diverse fasce della popolazione: nelle età avanzate prevalgono decisamente le donne.

Attualmente ogni 10 residenti, più di 2 (24%) hanno più di 64 anni e poco più di 1 (13%) meno di 15; per 100 residenti in "età attiva" (tra i 15 e i 64 anni), ce ne sono più della metà (63%) in "età non attiva"; dal 2000 l'indice di dipendenza risulta in aumento nel tempo, come pure l'indice di vecchiaia, indicando uno squilibrio tra le variazioni dei soggetti tra 0 e14 anni (stabili) e quelle degli ultra64enni (in aumento).

All'interno dell'ASL NO, il Distretto Area Sud rappresenta il Distretto più "giovane", caratterizzandosi per i minori indici di vecchiaia e dipendenza.
Nel 2020 la popolazione nell'ASL NO è diminuita, confermando l'andamento iniziato nel 2014. Il saldo migratorio continua ad essere positivo (più iscrizioni che cancellazioni anagrafiche), quello naturale negativo (più morti che nuovi nati).

La natalità diminuisce ulteriormente (nel 2020 risulta di 6,7 neonati ogni 1.000 residenti).

Gli stranieri, costituiscono l'11% dei residenti con proporzioni che risultano più elevate nel Distretto Urbano di Novara (15%) rispetto a quelli di Area Nord (8%) e Area Sud (11%). Gli stranieri continuano ad essere rappresentati prevalentemente da soggetti in età produttiva e bambini: il 60% ha meno di 40 anni ed il 20% ha meno di 15 anni.

L'Europa centro-orientale costituisce la principale area di provenienza degli stranieri, ma le provenienze sono diversificate per genere e mostrano una diversa distribuzione nei tre Distretti dell'ASL NO.

Allegati